Millenni di civilizzazione in fumo

 

Questi sono i pacati commenti di tante persone normali al gruppo di Facebook “Lasciate lo zio di Sarah alla folla” (letti da un sintetizzatore vocale).

Il paradosso è che queste sono le stesse persone che poi si indignano per la condanna alla lapidazione di Sakineh, che sono in prima fila in Chiesa tutte le domeniche, che donano un euro con un sms per i vari terremoti/alluvioni/disastri in giro per il mondo: e tutto per tenere pulita la propria coscienza. Senza contare che nessuno di loro, se messo da solo a tu per tu con il cosiddetto “mostro”, avrebbe il coraggio di torcergli un capello.

Ringraziamo di vivere in un’epoca in cui la legge si è sostituita alle passioni della folla nel fare giustizia, nonostante questi preoccupanti momenti di sfogo di istinti e rancori repressi.

 

PS: so che è costituzionalmente impossibile, ma ve lo immaginate un referendum per reintrodurre la pena di morte? Penso che il si potrebbe raggiungere una percentuale stratosferica, soprattutto con una adeguata campagna mediatica precedente il voto.

Bookmark and Share

Questa voce è stata pubblicata in italia e contrassegnata con , , , , , . Contrassegna il permalink.

4 risposte a Millenni di civilizzazione in fumo

  1. LaMeska ha detto:

    Ciao!
    Condivido in pieno quello che hai scritto. Avevo detto qualcosa in proposito anche io sul mio blog (e anzi continuo a farlo!).
    Se da un parte possiamo stare tranquilli perchè costituzionalmente la pena di morte non potrà essere introdotta, dall’altra io temo fortemente che tra poco tempo a qualcuno verrà la stupendissima idea di farsi giustizia da solo. Tra i coerentissimi italiani c’è qualcuno che lo farebbe, fidati.
    Se però tutti sapessero che le notizie sono strumentalizzate forse l’opinione cambierebbe e non di poco!

    Ps-Ma non c’è modo di “seguire/iscriversi” al tuo blog come con blogspot? Me l’ha consigliato oggi il mio professore ed è stata una bella scoperta! Fatti un giro anche sul mio se ne hai voglia!

    A presto!🙂

  2. amletopolitico ha detto:

    La tv ha bisogno di inventare miti trasformando o potenziando come in questo caso fatti reali, per guidare l’emotività delle masse e controllarla, non farsela sfuggire. Ci salva una reazione che spiazzi i criteri della tv.

  3. batta ha detto:

    Ciao LaMeska!
    Io seguo i blog che mi interessano iscrivendomi al loro feed Rss e visualizzando gli aggiornamenti su Google Reader… Prova così!

  4. LaMeska ha detto:

    Ciao!
    Che tonta alla fine subito dopo aver scritto il commento mi sono accorta che si può spuntare l’opzione per la notifica di nuovi post e commenti (cosa che ho fatto subito). Sono un po’ babba. Grazie comunque!

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...