Parlar chiaro

Oggi si è svolta una manifestazione per chiedere al Comune di Adro di togliere i simboli leghisti dalla nuova scuola, e quello che vedete sopra è un volantino della sezione locale della Lega Nord che girava in paese. L’ho riletto parecchie volte ma… non ho capito di cosa parla, qual è l’oggetto e l’obiettivo della polemica. Mi aiutate? Qualcuno riesce a interpretare questo strano linguaggio?

L’unica cosa certa è l’ultima frase, chiunque abbia scritto questa cosa non sta dalla parte dei cervelli…

PS: pare che finalmente, dopo giorni e giorni, il Ministro dell’Istruzione si sia degnato di invitare il sindaco di Adro Lancini e rimuovere i simboli nella scuola.

Bookmark and Share

Questa voce è stata pubblicata in italia, politica e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.

3 risposte a Parlar chiaro

  1. roy ha detto:

    Credo che siano anche contro la grammatica italian (“sufficenti”) e che non sappiano nemmeno scrivere in un abbozzo di pseudo-veneto (“tota sto cagnara”).
    Viva il cervello!!!

  2. vitt80 ha detto:

    Non avete capito niente: questo è il manifesto del nuovo dadaismo. Ignoranti.

  3. lux ha detto:

    buahahahahahaha……oserei dire meglio del Vernacoliere..ma scritto peggio.
    Benedetta Tobagi analizza su Repubblica il disastro della scuola pubblica italiana raccontando un libro di Girolamo Di Michele, La scuola è di tutti.
    http://www.ilpost.it/2010/09/20/crisi-scuola-pubblica/

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...