Più correnti per tutti

Vi ricordate quando Berlusconi parlava delle correnti interne ai partiti come di pericolose e inutili “metastasi”? Ha fatto addirittura approvare un documento dalla Direzione nazionale che le condannava come negazione della natura stessa del Pdl. Ma evidentemente si riferiva solo a quelle che non gli vanno a genio, perchè non può non sapere che proprio nel suo partito le correnti (aree, sensibilità, provenienze, gruppi) esistono e sono anche abbastanza numerose.

L’ultimo arrivato in ordine di tempo è Ignazio La Russa, che ha fondato pochi giorni fa a Milano “La nostra Destra”, corrente che nasce con l’esplicito intento di contrapporsi all’area “liberal” del partito (quella dei finiani, per intenderci) e ricompattare gli ex-An rimasti fedeli alla maggioranza del partito.

A differenza di quanto si vuole far credere, il Pdl non è un partito monolitico, tanto che fin dall’inizio il panorama delle correnti interne è stato piuttosto variegato: qualcuno è arrivato a contarne una dozzina, numeri da far invidia al povero Pd che da sempre è stato indicato come esempio di partito in balìa delle lotte tra componenti interne. Per tornare al Pdl, si possono citare la famosa FareFuturo del Presidente della Camera, Nuova Italia di Gianni Alemanno, Italia Protagonista di Maurizio Gasparri e Fondazione della Libertà di Altero Matteoli. E queste solo nell’area ex-An. Abbiamo poi Free Foundation (Brunetta), Riformismo e libertà (Cicchitto), Riformisti europei (Vizzini; anche se dal nome sembra più una fondazione del Pd), Magna Charta (Pera e Quagliariello), Respublica (Tremonti), e così via.

Aggiungo anche la segnalazione di un commento di Filippo Facci sul Post.

«C’è più unità nel centrodestra, più disciplina, più metodo: ma di posizioni in interne, in realtà, ce ne sono più di quante dividano la sinistra: c’è il forcaiolo e il garantista, il liberista e lo statalista, il laicista e il baciapile… se arriverà una sintesi sarà formidabile: ma, se non arriverà, il Pdl diventerà il Pd».

Bookmark and Share

Questa voce è stata pubblicata in italia, politica e contrassegnata con , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Una risposta a Più correnti per tutti

  1. vitt80 ha detto:

    ahahah Free Foundation fa troppo ridere, sembra il flyer di una serata in discoteca!!🙂
    A proposito, che fine ha fatto Brunettina? Si sta ancora leccando le ferite dopo la batosta di Venezia??

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...