La mia scuola non era così

Più guardo questo video e più non capisco come sia possibile che nelle classi delle nostre scuole succedano episodi del genere. Non voglio certo dire frasi vuote come “ai miei tempi…”, però io non mi sarei mai sognato di tenere un comportamento simile.

Se lo avessi fatto, i problemi maggiori li avrei avuti non tanto a scuola, ma con la mia famiglia. Invece scommetto che ci sono genitori che oggi come oggi sarebbero disposti a giustificare un tale atteggiamento da parte dei loro figli, perchè ormai sta passando l’idea che questi vanno sempre e comunque difesi, e hanno sempre ragione. Anche a scuola, dove i genitori sempre più spesso si lamentano con gli insegnanti per i voti dei figli, invece che riconoscere le mancanze di questi ultimi.

Bookmark and Share

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in italia e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

6 risposte a La mia scuola non era così

  1. sauge ha detto:

    oddio. la cosa che a me fa più paura, è il comportamento di sta qua, ergo, quello che c’è nella testa dei ragazzi.
    sono uscita da poco dalladolescenza,grazie a dio e scenate del genere mi trattenevo dal farle, ma posso capire la violenza che c’è nella testa di quella ragazza. avrebbe pestato a sangue l’insegnante se avesse potuto. ma posso anche dirti che la maggiorparte dei genitori non sa come trattarle certe tipe. io stessa a 21 anni non lo saprei fare. e l’educazione impartita fin dall’infanzia c’entra si, ma molto poco, contro la “ribellione adolescenziale”.

  2. vitt80 ha detto:

    Batta
    capisco lo sgomento, ma, alla tenera età di 30 anni, mi sento farti notare una cosa. E’ vero che una scuola e delle famiglie che lasciano accadere tutto questo sono sicuramente diseducative, ma stai (relativamente) sereno: uscita da scuola, questa ragazzina dovrà per forza ridimensionarsi, perché sarà la società fuori che le darà tali e tante bastonate, in casi del genere, da farle capire che non è il caso di prodursi in scenette isteriche del genere.
    A meno che non si tratti di pupilla di illustri natali (leggi: figlia di potenti) : ma quello è un altro discorso.
    Forza e coraggio

  3. batta ha detto:

    @sauge: mi sembra però che qui si sia ben oltre la normale ribellione adolescenziale!
    Grazie del commento

    @vitt80: a volte mi faccio prendere dalla depressione 🙂

  4. wowbagger42 ha detto:

    Ah, bei ricordi! La mia scuola era proprio così!

  5. alice ha detto:

    ehhh, quei bei tempi delle aule occupate, delle manifestazioni, esami di gruppo e tutto il resto..il ’68!
    Io non ero ancora nata, porca zozza, e adesso che si può sclerare liberamente in classe, sono troppo vecchia
    che sfortuna nera

  6. bat59 ha detto:

    mah… o la ragazza lavorava in vista della notorietà su Youtube, o bisognava farle l’antidoping (si potrebbe ipotizzare una mistura di cocacola, mdma, viagra ed efedrina…)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...