Una giornata di ordinaria follia a Radio Padania

“Microfoni aperti” a Radio Padania, e si parla di meridionali: animali, parassiti, gente che non sa l’italiano… Non oso immaginare i toni usati per descrivere gli stranieri.

[via Civati]

Bookmark and Share

Questa voce è stata pubblicata in italia, politica e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.

3 risposte a Una giornata di ordinaria follia a Radio Padania

  1. vitt80 ha detto:

    Però il tentativo del conduttore di mettere pezze è tanto tenero…

  2. bat59 ha detto:

    Quello che dice che “i tamarri votano per i comunisti” è impagabile.
    A me pare che il tamarro medio, meglio se con il SUV, vota da un’altra parte.
    Ma che caspita vuol dire “buona padania”?
    E’ come dire “buon Polesine” o “buon Cilento” o “buona provincia di Nuoro”

  3. vitt80 ha detto:

    Penso che la Padania sia più che altro un luogo dell’anima. L’anima incazzata.
    O almeno così mi pare di capire…

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...