Cronache da casa Berlusconi

Ancora una volta la signora Veronica Lario, moglie del nostro premier, non riesce più a trattenersi ed esplode in una lettera all’Ansa, in cui commenta le chiacchierate candidature di veline e soubrette nelle liste del Pdl (“Ciarpame senza pudore”), e in generale l’atteggiamento verso le donne del marito.

“Voglio che sia chiaro – spiega – che io e i miei figli siamo vittime e non complici di questa situazione. Dobbiamo subirla e ci fa soffrire”.

Alla domanda su cosa pensa del ruolo delle donne in politica, alla luce delle polemiche di queste ore, Veronica Lario risponde che “per fortuna è da tempo che c’è un futuro al femminile sia nell’imprenditoria che nella politica e questa è una realtà globale. C’è stata la Thatcher e oggi abbiamo la Merkel, giusto per citare alcune donne, per potere dire che esiste una carriera politica al femminile”.

“In Italia – aggiunge la moglie del presidente del Consiglio – la storia va da Nilde Jotti e prosegue con la Prestigiacomo. Le donne oggi sono e possono essere più belle; e che ci siano belle donne anche nella politica non è un merito nè un demerito. Ma quello che emerge oggi attraverso il paravento delle curve e della bellezza femminile, e che è ancora più grave, è la sfrontatezza e la mancanza di ritegno del potere che offende la credibilità di tutte e questo va contro le donne in genere e soprattutto contro quelle che sono state sempre in prima linea e che ancora lo sono a tutela dei loro diritti”.


“Qualcuno – osserva Veronica Lario – ha scritto che tutto questo è a sostegno del divertimento dell’imperatore. Condivido: quello che emerge dai giornali è un ciarpame senza pudore, tutto in nome del potere”.

La signora Berlusconi prende anche l’iniziativa di parlare della notizia, pubblicata oggi da la Repubblica, secondo cui il premier sarebbe stato domenica notte in una discoteca di Napoli a una festa di compleanno d’una ragazza di 18 anni: “Che cosa ne penso? La cosa mi ha sorpreso molto, anche perchè non è mai venuto a nessun diciottesimo dei suoi figli pur essendo stato invitato”.

Ecco, forse quest’ultimo passaggio è il più triste, perchè se fosse vero (e non abbiamo motivo di dubitarne, visto che la signora Lario non è certo una pericolosa comunista che lavora per screditare il marito) testimonierebbe un lato della vita privata di Berlusconi che non gli farebbe certo onore (per non parlare del resto).

UPDATE: da non perdere l’intervista alla diciottenne festeggiata domenica da Berlusconi. A suo modo, molto indicativa di come vanno le cose in quell’ambiente.

“Luci spente, si apre la porta, eccolo, vedo papi, il mio secondo papi. Ora sogno di fare la show girl. Perché io so fare tutto. Una Carlucci, una Cuccarini”

Bookmark and Share

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in italia, politica e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.

24 risposte a Cronache da casa Berlusconi

  1. vitt80 ha detto:

    VERONICA
    SANTA
    SUBITO

  2. sam ha detto:

    Purtroppo si sa bene come funziona l’ambiente napoletano: per andare in televisione e rimanerci venderebbero pure la madre

  3. DaViDe ha detto:

    Tralasciando le beghe personali della coppia e la questione della “spigliata” signorina Noemi, direi di concentrarci su ciò che davvero, almeno personalmente, è importante e degno di nota: la pochezza delle candidature alle europee.

    Il pdl propone veline, Di Pietro (perchè essendo un partito personalissimo, l’Idv è sostanzialmente Di Pietro) candida Maruska Piredda.
    Il pd dovrebbe spiegare la candidatura di David Sassoli, per non menzionare poi la candidatura fantoccio di Debora Serracchiani (divenuta famosa per aver semplicemente espresso delle verità banali in un congresso di ciechi e di sordi).
    Tutte queste persone possono certo candidarsi, in quanto cittadini italiani nella pienezza dei diritti civili e politici, tuttavia gradirei avere dei rappresentanti con determinate competenze almeno a Bruxelles. Visto che a Roma dobbiamo per ora accontentarci di marianna madia, daniele toto, matteo colaninno, diana de feo – per citare i più noti raccomandati di destra e di sinistra –

    Ronald Reagan e Arnold Schwarzenegger comunque venivano dal mondo dello spettacolo.
    E guardate cosa sono diventati

  4. wowbagger42 ha detto:

    @davide:

    “Ronald Reagan e Arnold Schwarzenegger comunque venivano dal mondo dello spettacolo.”
    In Italia capita anche il contrario…

    P.s.: hai tralasciato l’udc, che ha dalla sua il vincitore di ballando con le stelle (che sia il più preparato?)

  5. Harlequin ha detto:

    In realtà, Veronica definisce “ciarpame senza pudore” non tanto le candidature di queste “veline”, quanto l’uso mediatico che se ne è fatto.
    Comunque, “Quattrocento richieste, settantadue candidati, ventotto donne, trentatré under 50, una showgirl. Eccole, le tanto chiacchierate liste del Pdl per le elezioni europee. Delle veline e letteronze di cui molto si è discusso non c’è traccia, rimane solo un nome del mondo dello spettacolo ed è quello dell’attrice ed ex annunciatrice tv Barbara Matera, una che milita in Fi dal 2001, sottolinea La Russa. «Ma siccome ha fatto l’annunciatrice, dovrebbe essere esclusa. Certo, è meno bella di David Sassoli…».
    «Nessun nome», assicura il coordinatore del Pdl, è stato cambiato dopo la presa di posizione della signora Berlusconi, critica sulle veline in politica. «Abbiamo solo doverosamente messo la lente di ingrandimento sui nomi dei candidati cosiddetti “riempitivi”. La base portante non è cambiata di un nome».”
    Sinceramente, queste polemiche mi sembrano fuori luogo.
    “La sinistra s’indigna, e dimentica le sue, di veline, da Flavia Vento ad Alba Parietti, e vogliamo parlare della Ferillona? Ma Veronica sorvola…”
    Per non parlare della candidatura di Cicciolina…
    E poi, “Veronica, prima di fare la moglie, non era mica un’attrice? Non viene anche lei da quel mondo lì?”
    “Eppure non si riterrà ciarpame dell’imperatore. Non penserà di se stessa di essere stata tutta tette e fondoschiena. Penserà di aver avuto un cervello, e di averlo ancora.”
    Per concludere, penso che questa scenata non abbia intaccato i punti di vantaggio di Berlusconi. Anzi, queste uscite di sua moglie mi sembrano bizzarre…magari preparate ad arte.
    Avranno vita dura Berlusconi, La Russa e Mastella contro Cofferati, Berlinguer e Sassoli???

  6. vitt80 ha detto:

    In tutto questo qualcuno si è accorto che ieri è passato al Senato il ddl sul federalismo fiscale?
    Non solo con i voti favorevoli del centro-destra, ma anche con i voti dell’Idv e con l’astensione del Pd (che al Senato equivale, fatti i dovuti distinguo, ad un voto favorevole, perché, a differenza che alla Camera, le astensioni abbassano il quorum e non vengono contate come voti “contro”. in pratica, è spesso un modo per non opporsi alle proposte della maggioranza, cercando però di non urtare la suscettibilità degli elettori di centro-sinistra).
    Questa concomitanza non vi sembra un po’ strana?
    Ieri è stata una giornata molto importante politicamente, la Lega ha raggiunto un obbiettivo per cui lavorava da lustri, trovando le opposizioni sostanzialmente d’accordo e realizzando una riforma dalle ricadute pratiche molto importanti: e noi eravamo tutti lì, a parlare delle signorine del Berlusca.
    Io ho come l’impressione che tutto questo polverone servisse a distogliere l’attenzione da qualcosa di ben più importante per la vita di tutti noi.
    Sarà dietrologia all’italiana, però qualcuno diceva che chi pensa male fa peccato, ma indovina.

  7. batta ha detto:

    @harlequin: a proposito di “veline“, questa sembra uscita direttamente dall’ufficio stampa del Pdl!

    @vitt80: in effetti la coincidenza è sorprendente;oltre all’approvazione del federalismo, questa bagarre ha distolto l’attenzione anche dallo scontro tra Berlusconi e Lega sul referendum

  8. batta ha detto:

    Esclusa dalle liste del Pdl, il padre cerca di darsi fuoco

    http://tinyurl.com/c7oyxf

  9. wowbagger42 ha detto:

    Probabilmente è la moda: anche Matteo Renzi, candidato sindaco di firenze (non vorrei sbagliare, ma mi pare fosse uno dei nomi nuovi che tanto piacevano al batta), si porta dietro una velina…

    http://corrierefiorentino.corriere.it/firenze/notizie/politica/2009/29-aprile-2009/tra-soubrette-veline-renzi-candida-ex-schedina-1501306666238.shtml

    Da leggere i commenti sotto l’articolo.

  10. sam ha detto:

    @batta: non ho capito la battuta-richiamo al termine velina.
    Riguardo il padre ripeto: la solita sceneggiata napoletana.
    Ultimo: magari la notizia del federalismo è stato lo stesso pd a nasconderlo!
    Cavolo è chiaro che l’unica opposizione vera presente in parlamento è la lega, il pd e l’idv boh non ho ancora capito cosa ci fanno là… franceschini ora si mette pure a metter zizzania!! Ma l’ha capito che non gli da retta nessuno, il pagliaccetto?

  11. wowbagger42 ha detto:

    @sam:
    Vero. E infatti berlusconi vuole disfarsi della lega a partire da giugno, votando sì al referendum.
    Quanto al federalismo… è un complotto, no? Hanno usato le veline per nasconderlo! Così come è un complotto la pandemia, usata per distogliere l’attenzione dalla crisi economica…
    Lo so per certo, perchè il cugino del padre del nonno del cane di un mio amico è uno dei tre uomini in nero che hanno accesso alla stanza dei bottoni.

  12. vitt80 ha detto:

    wowbagger guarda che c’è chi questi calcoli se li fa davvero….

  13. sam ha detto:

    Mai sentito parlare della stanza dei bottoni, ho dovuto dare un occhio alla rete per capirci qualcosa.
    Wowbagger42, la posizione di Berlusconi sul referendum era scontata! Per quel poco che ho capito, sia che si voti sì sia che si voti no, a vincere è sempre lui, bisogna solo vedere se in solitaria o con la lega. Per me il pd non l’ha mica capito (a proposito, esco di casa e mi vedo un cartellone del pd con su scritto berlusc…! l’hanno fatto davvero, oramai il delirio è compiuto)
    Beh è chiaro che berlusconi voglia disfarsi della lega, perchè la teme! Un parlamento con come unica opposizione il pd: già sento la musichetta del “ti piace vincere facile”!

  14. roy ha detto:

    Mi confermate che il padre della diciottenne napoletanetta è stato condannato per peculato ed estorsione?
    Se così fosse il quadro delle amicizie si chiarirebbe, ritornando alla normalità delle frequentazioni del sig. Lario

  15. DaViDe ha detto:

    Benedetto Letizia fu effettivamente indagato per peculato ed estorsione e di conseguenza sospeso dal servizio. Scontò un periodo agli arresti domiciliari ma è stato infine ASSOLTO in appello da ogni accusa, roy.
    Chiarito il passato giudiziario, resta da comprendere il passato lavorativo e politico: fu o non fu autista di craxi? Questo è il quesito. Perchè non è interessante sapere davvero che ruolo abbia realmente svolto, quanto comprendere perchè Berlusconi abbia dovuto mentire sulla sua occupazione.
    Avevo poi promesso di non intervenire nel merito della questione noemi: tuttavia leggendo e rileggendo le interviste vedo come la gente continui a fissarsi sul termine papi, puntando il dito sul rapporto che questo nomignolo lascerebbe supporre.
    Francamente ritengo la signorina solo la classica adolescente in cerca di popolarità, al pari della madre; il ripetere continuamente il termine papi è solo un mezzo per mettersi in luce – guardatemi, io lo chiamo papi…-
    Una persona legata davvero da un affetto profondo – oserei dire, una persona dotata di un cervello – capirebbe che, sollevatosi un polverone, sarebbe più opportuno cercare di stemperare i toni.
    Invece la signorina si limita a papi di qui papi di là, canto con lui, voglio diventare.
    I nemici di Berlusconi dovrebbero riflettere su questo: la mania di protagonismo di noemi è lampante, è lecito dunque pensare che le sue affermazioni possano essere un pochino falsate…

  16. roy ha detto:

    @DaViDe
    Grazie della precisazione. Condivido anche le altre osservazioni.
    Mi chiedo soltanto se mai (faccio esempi di tutte le parti politiche) Moro, Almirante, Berlinguer, La Malfa, avrebbero avuto problemi simili.
    Napolitano è dello stesso stile e della stessa generazione. E si vede.
    Forse sarebbe ora di tornare ad avere una classe politica più sobria.

  17. DaViDe ha detto:

    Ed io a mia volta condivido pienamente la tua di osservazione roy.
    Una classe dirigente irreprensibile è senza dubbio auspicabile, non ci sarebbe bisogno di confutare scandali se si evitasse di generarne

  18. Harlequin ha detto:

    @ wowbagger42

    sono d’accordo con vitt80, tu semplifichi troppo le cose, buttando il tutto sul ridere, ma non è così banale.

    La questione “veline” non è un evento di primaria importanza, anzi è piuttosto minimo, non da prime pagine, in un giorno in cui passa il federalismo fiscale al senato. Inoltre tutta la polemica di tendenza sinistroide era ridicola a mio parere, come detto nel mio precedente intervento.
    Sul federalismo, mi chiedo a che scopo il PD si sia astenuto in una votazione del genere…e l’Idv che vota a favore…l’unica contraria è stata l’Udc, il che vuol dire che non c’è opposizione seria nel paese. Si sono accordati su un’ulteriore spartizione di poltrone? Mah…

    Sulla pandemia…mi spieghi che pandemia è un’influenza che fa meno di 10 morti accertati???? La peste le fa un baffo, no?
    Tutto il movimento mediatico attorno a questo evento mi pare quantomeno fuori luogo.
    Sì, è come se fossero distrazioni di massa.
    Ma non mi sembra necessario pensare a complotti mondiali, sono cose abbastanza ovvie ed evidenti.
    Se poi tu ritieni di doverti chiudere in casa per la pandemia e ritieni giusto indignarti grandemente per le veline nelle liste delle Europee, fai pure.
    Ognuno è libero.

  19. sam ha detto:

    Ma che complotti e complotti… i giornali offrono semplicemente ciò che fa tirare di più, così come i programmi televisivi trasmettono ciò che fa più audience: è la legge del mercato!
    Siamo in un paese dove il programma di “informazione” più visto è pomeriggio cinque, volete capire che basta pubblicare un pettegolezzo che si può camparci su comodamente per giorni?

  20. wowbagger42 ha detto:

    @Harlequin:
    Hai ragione. Non dovevo buttare tutto sul ridere.
    Certo che con un nick così mi aspettavo un po’ più di senso dell’umorismo…

  21. Harlequin ha detto:

    @sam
    Certo, i giornali puntano a vendere, quindi offrono la notizia che va più di “moda”.
    D’altra parte, se tutti titolano con le veline, è normale che la gente pensi sia quello il problema dell’Italia, piuttosto che la pandemia.
    Le due cose si influenzano vicendevolmente.
    @wowbagger42
    Un pò di serietà ogni tanto non fa male. Comunque, il mio nick non ha un senso così banale.

  22. marianna84 ha detto:

    La cosa più interessante di questo blog sono i commenti dei frequentatori, per il resto è un copia-incolla, senza un’opinione dell’autore, nè risposta alle varie domande postegli.
    L’unica cosa chiara è l’orientamento anti-Berlusconi, forse dettato da invidia.
    Saluti
    Boycott

  23. roy ha detto:

    Un’ottima notizia: marianna84 ci lascia

  24. batta ha detto:

    Cara marianna, non so tu, ma io ho anche altre cose da fare nella mia vita, non solo pensare al mio blog; mi piacerebbe molto dedicargli più tempo, ma faccio quello che posso.

    Non penso che nessuno si offenda se per qualche giorno non scrivo nulla di nuovo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...