Domenica in-chinati

Questa voce è stata pubblicata in informazione, italia, politica e contrassegnata con , , , , , . Contrassegna il permalink.

29 risposte a Domenica in-chinati

  1. roy ha detto:

    lecchinismo malattia infantile del totalitarismo

  2. DaViDe ha detto:

    per parc condicio dunque metterei santoro.
    Va bene temere franco, ma pure stalin non è da ignorare

  3. DaViDe ha detto:

    par condicio scusate

  4. roy ha detto:

    Non credo c’entri la par condicio; Santoro non mi è affatto simpatico, ma l’80% dei pupazzi da piccolo schermo non fa che inchinarsi con espressioni servili al datore di lavoro unico delle sei reti.
    Basta vedere una tv estera (dalla Svizzera agli Stati Uniti, Kazhakistan e alcuni paesi africani esclusi) per rendersi conto di quanto siamo scesi in basso nella scala del ridicolo.

  5. DaViDe ha detto:

    Il problema è che il leccaculismo è un movimento culturale di gran voga nel nostro paese…
    Si comincia dal professore, si passa per il datore di lavoro, si giunge alle istituzioni.
    Nulla di nuovo.

  6. vitt80 ha detto:

    I capelli di Silvan mi sembrano un altrettanto eloquente ed inequivoco segno della decadenza della nostra civiltà.

  7. alice ha detto:

    Credo vada dallo stesso hair stylist del “datore di lavoro”

  8. vitt80 ha detto:

    hair stylist? ma non era un chirurgo che impiantava ex novo peluria posticcia???🙂

  9. bat59 ha detto:

    A stretto rigore la peluria non è posticcia: si tratta di strisce o mini-zolle di capelli della zona delal nuca che vengono reimpiantate ed ‘elaborate’ sulla sommità del cranio.
    A questo il datore di lavoro multirete ha aggiunto (almeno così sembra quando lo inquadrano dall’alto, il che per servilismo non accade mai, lo fanno sempre sembrare un gigante spiattellando le telecamere a terra) una specie di asfaltatura in color rossiccio.
    Quanto è bello Casini ingrigito…

  10. vitt80 ha detto:

    Si fa presto ad essere belli e ingrigiti quando ti sono rimasti tutti i capelli in testa.
    Il vero atto di coraggio è stato quello di Schifani, che ha tagliato il riporto mostrando definitivamente il luccichio abbagliante della pelata oramai definitivamente sgombra.
    Quella sì che è stata una scelta di campo.

  11. Harlequin ha detto:

    Che volete farci, lui è eternamente giovane, tutta invidia! Quelli sono capelli veri! Infatti, non essendo lui umano, più passa il tempo più ne crescono.
    Alla fine, è giovanile anche nel modo di vestire, senza camicia e cravatta, con quella”maglietta” che mette in risalto il collo semi-inesistente…bah!

    Comunque, Davide parlava di Santoro…a me paiono cose completamente diverse. Annozero è una trasmissione di tipologia nettamente diversa da Domenica in, dove non dovrebbe entrare la politica.
    Santoro, inoltre, più che leccare spudoratamente il didietro all’ Idv, si preoccupa di andare in tutti i modi contro il governo.
    Tra i due mali, ritengo Santoro il minore.

  12. Harlequin ha detto:

    Tutta invidia!! Solo perchè Silvio col tempo ringiovanisce…Piuttosto mi preoccupa il suo modo di vestire, così giovanile, senza camicia e cravatta, con quella “magliettina” che mette in risalto il collo semi-inesistente…bah!

    Comunque, Davide parlava di Santoro. A me pare una cosa diversa. Infatti, Annozero e Domenica In non sono programmi della stessa tipologia, in quest’ultima la politica c’entra poco.
    Santoro, poi, più che leccare il didietro all’ Idv, va in tutti i modi contro il governo.
    Tra i due mali, Santoro mi sembra quello minore.

  13. bat59 ha detto:

    blogger perché non lanci un sondaggio sulle capigliature?
    Schifani: il coraggioso
    Casini: il bello ingrigito
    Burlesqoni (l’ho letta sui giornali Usa): l’asfaltato
    Franceschini: mi pettina la mamma per andare a scuola
    Gelmini: balera di paese
    ecc.

  14. alice ha detto:

    Certo che abbiamo una buona parola per tutti, eh!

  15. vitt80 ha detto:

    no scusate:
    Gelmini: un sifone con gli occhiali da s…..
    (vedi Caterina Guzzanti, che a differenza della sorella invasata fa ancora morire dal ridere)

  16. DaViDe ha detto:

    Però più rivedo il filmato più in realtà mi sorge un pensiero: non è che la bianchetti ha semplicemente espresso una idea?
    In altri termini: se la bianchetti avessi semplicemente espresso la sua sincera stima all’operato del governo? E della protezione civile inoltre

  17. vitt80 ha detto:

    Sì la Bianchetti può esprimere tutte le opinioni personali che vuole (anche se personalmente mi riesce difficile pensare che ne abbia), ma il punto è un altro: sono il terrore ed il disagio affiorati sul suo volto quanto Silvan-bellicapelli ha espresso la sua, di idea.
    Non è esattamente normale che un conduttore televisivo si turbi perché un suo ospite non ossequia il padrone. Né che si affretti a dissociarsi con l’aria di chi si sta chiedendo: “Oddio, ci avrò messo troppo tempo?? Sarà chiaro che io non ho nessuna intenzione di criticare???”.

  18. DaViDe ha detto:

    Ancora più preoccupante è il fatto che non solo la bianchetti si è turbata… è palese come qualcuno dietro le quinte si sia mosso e l’abbia invitata a dire qualcosa (minuto 0.35 e 0.41 circa)!

  19. batta ha detto:

    Meno male che Silvan c’è – Massimo Gramellini su La Stampa

  20. wowbagger42 ha detto:

    Al minuto 1:02:
    “ringraziare le istituzioni”
    voi ci vedete “ringraziare il governo”, io ci ho messo 3 giorni a capire di che parlavate, quest’articolo mi risultava incomprensibile: io ci leggevo “ringraziare Bertolaso”.

  21. wowbagger42 ha detto:

    Non avevo letto Gramellini, il fatto che il programma da cui lo spezzone è stato ripreso abbia messo bip e sottotitolo mi ha colto in inganno.

  22. roy ha detto:

    Grazie a wowbagger42: Aldo Grasso che descrive la zelante Lorena Linguetta Sbianchetti è da non perdere

  23. ludovec ha detto:

    Inadatta e fuori luogo anche la battuta di Silvan.
    Uno non può sparare battute a caso su chi si sta dando da fare per questa situazione.
    Non mi pare che il grande mago e simpaticone si sia recato nelle zone disastrate a dare anche solo conforto, a fare un bello spettacolino…
    Comunque, il vostro idolo in un intervista qualche giorno dopo ha detto” Assolvo Lorena Bianchetti.
    Certo, è il suo programma e fa quello che vuole. Si può permettere di dire che non condivide, può fare anche i salti mortali in diretta, io sono un professionista e faccio il mio lavoro. Non ha fatto niente di male. Né lei né gli autori.”
    Incoerenza?

  24. lux ha detto:

    semplicemente fantastico!

  25. roy ha detto:

    @lux
    grazie per averci riportati a un tempo lontano e così vicino

  26. lux ha detto:

    per rimanere parzialmente in tema, ora lancerei l’enigmistico gioco “trova le 10 differenze” tra la capigliatura di silvio e di silvan….simili in modo inquietante..non trovate?

  27. lux ha detto:

    L’Italia è “The Bordello State” e con il primo ministro Silvio Berlusconi ha fatto la sua discesa nell’Inferno. Lo scrive la rivista americana Foreign Policy in un’amara analisi di James Walston che attacca il premier e dipinge un quadro scoraggiante della politica e dell’economia italiana. Walston ripercorre i versi di Dante “Ahi serva Italia, di dolore ostello, nave sanza nocchiero in gran tempesta, non donna di provincie, ma bordello!” (Purgatorio, Canto VI) http://www.ilsole24ore.com/art/notizie/2010-09-15/bordello-italia-foreign-policy-132320.shtml?uuid=AY7dX9PC

  28. batta ha detto:

    Avevo già visto l’articolo, purtroppo… Che dire, saranno i soliti comunisti come quelli dell’Economist

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...