Idee

Parisi:

Le dimissione di Veltroni sono state sbagliate, e l’Assemblea avrebbe dovuto avere la possibilità di ascoltarne le ragioni.

Il Coordinamento voleva scegliere per la continuità (Franceschini), ma le scelte temporanee sono sempre sbagliate. Non avrebbe legittimazione. Il nuovo segretario deve essere legittimato come quello dimissionario: non è sufficiente l’Assemblea. Il tempo per le primarie c’è.

Fassino:

I motivi per cui è nato il Pd sono ancora validi, e anzi oggi più forti. Non c’è stato troppo partito, ma troppo poco.

C’è bisogno di una guida solida subito, per affrontare gli impegni. Quindi è necessario eleggere subito un segretario, che non è un reggente o una figura di transizione. Dario Franceschini.

C’è una voglia di partecipazione e la richiesta di primarie lo dimostra; però non si possono ridurre a un mero esercizio plebiscitario. Vanno fatte insieme al congresso, perchè devono essere legate a una riflessione politica.

Rognoni:

Sono per le primarie subito. Si dice che non c’è tempo: chi parla così si focalizza solo sulla classe dirigente. Invece nella società c’è un profondo e diffuso malcontento. Sempre di più sentiamo amici e simpatizzanti chiedersi cosa vuol dire Pd. Non c’è modo migliore di ridare slancio al partito che dare voce al suo popolo.

Bindi:

Sbagliate le dimissioni di Veltroni.

Non si può fare un congresso vero: difficoltà di radicamento nel territorio e imminenza di difficili elezioni. Dice le solite cose: le primarie sono uno strumento prezioso, PERO’ ora non si possono fare. Non si risolverebbero i problemi del partito, all’origine dei quali c’è un unanimismo di facciata.

Eleggiamo oggi un segretario, al quale chiede di essere di garanzia, per aprire una fase unitaria e pluralista. Devono essere sciolti il governo ombra e tutti gli organi di partito.

Paola Concia:

Rappresenta coloro che guardano dove vogliono andare  e non da dove vengono. Ci vogliono le primarie per trasformare la crisi in opportunità. Aspettare ottobre può essere fatale. Le diversità sono una ricchezza,  e il confronto (non nelle stanze di partito) può far capire agli italiani il tipo di società che vogliamo.

Intervento breve, molto appassionato.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in informazione, italia, politica. Contrassegna il permalink.

Una risposta a Idee

  1. faberex ha detto:

    idee poche, confusione tanta………..tutto regolare nei canoni del partito che e’ !

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...