E ora? Si scava?

dimissioni-veltr

 

Dopo la vittoria di Berlusc… scusate, Cappellacci in Sardegna, come molti temevano si è aperta la resa dei conti all’interno del Pd. Il -12% rispetto alle ultime politiche ha indotto Veltroni a rassegnare le dimissioni da Segretario. Poi il coordinamento del partito le ha rifiutate. Poi lui le ha confermate.

Secondo il mio modesto parere, le colpe della debàcle del Pd non sono da attribuire solo al suo segretario, ma anche e soprattutto alla sua dirigenza nel complesso. Troppe sono state le lotte interne tra ex-partiti e tra diverse correnti, che non hanno fatto altro che distrarre i dirigenti del partito dalla realtà che li circonda. Non si rendono conto che il berlusconismo avanza in tutto il Paese, e non sono più capaci di parlare con le persone e comprenderne i bisogni. 

La linea di Veltroni in sè era giusta, il progetto del Partito democratico rimane vivo e a mio avviso l’unico praticabile in futuro. Servirebbe solo un po’ più di decisione e l’abbandono della tattica suicida perseguita finora, cioè cercare di tenere insieme a tutti i costi ideologie che non possono convivere. Mi riferisco ovviamente ai cattolici integralisti come la Binetti: le sue minacce non spaventano, esca dal Pd e porti con sè qualcuno dei suoi.

A questo punto gli scenari che si aprono sono molteplici e tutti molto difficili per il Pd: un segretario pro-tempore fino a dopo le europee? Un congresso anticipato a marzo-aprile? Di certo la mossa di Veltroni ha avuto l’effetto di sparigliare le carte sul tavolo: chi sperava di tenerlo sulla graticola fino alla disfatta annunciata di giugno si trova spiazzato, e nessuno (per ora) osa proporsi come segretario, perchè sa che probabilmente sarebbe “bruciato” dalle elezioni.

Chissà che da una fase di crisi gravissima non possa davvero uscire una soluzione.

PS: Veltroni, facci un regalo. Ormai da perdere hai veramente poco, quindi quando domani terrai la tua conferenza stampa per spiegare le tue ragioni, per favore, parla chiaro e non nasconderti dietro giri di parole e “ma anche”. Grazie.

Bookmark and Share

 

 

Advertisements
Questa voce è stata pubblicata in italia, politica e contrassegnata con , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

4 risposte a E ora? Si scava?

  1. Pingback: iMille » Blog Archive » Blog reaction

  2. roy ha detto:

    Fantapolitica: i centristi del Pd se ne vanno, e si saldano ad un Udc ben insediata in alcune aree e con un potenziale ancora inespresso: nasce la DC2, pronta a mettersi in concorrenza vera con un Pdl sempre più napoleonico.
    Il Pd, con una dirigenza meno personalizzata e leaderistica e più variegata e ‘di servizio’, recupera a sinistra.
    Di Pietro continua a piacere a molti ma continua a non avere quadri politici e di partito.
    I malpancisti del Pdl puntano su Fini e sui politici più avveduti e seri della destra.
    La Lega si scoccia e prevale l’anima ideale, contro quella calderolian-governativa, si riprende un po’ di autonomia politica.
    Scenario a due anni: elezioni anticipate:
    Partito (post)comunista; Partito democratico; Democrazia cristiana; Pdl; Destra nazionale; fuori schema: Lega e Idv.
    A questo punto la fantapolitica finisce.
    Perché con un sistema elettorale proporzionale la politica italiana riprenderebbe a camminare, ed invece con lo sciagurato maggioritario all’amatriciana che ci hanno servito con contorno di frittura di cervelli teledipendenti, il napoleoncino di Arcore continuerà a raccontare barzellette fino a che morte non ci separi (da lui)

  3. petronio ha detto:

    Mi piace lo scenario fantapolitico di roy… Se poi i socialisti (rectius, il socialismo) trovasse dignitosa collocazione nel pd…avrei risolto i miei problemi elettorali… Ah, maledetto maggioritario! Ci pensate che oggi, con il sistema maggioritario, un movimento come la lega non avrebbe potuto nascere ? (evitiamo l’ironia scontata: lo so anche io che sarebbe stato meglio…). Possiamo fare qualcosa di politicamente concreto per il caro, giusto, equo proporzionale?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...