Dichiarazioni

 

Silvio Berlusconi, 22 ottobre:

«Vorrei dare un avviso ai naviganti molto semplice: non permetteremo che vengano occupate scuole ed università – aveva detto il premier – perché l’occupazione di posti pubblici non è una dimostrazione o un’applicazione di libertà, non è un fatto di democrazia: è una violenza nei confronti degli altri studenti, nei confronti delle famiglie, nei confronti delle istituzioni e dello Stato. Convocherò oggi il ministro degli Interni e darò a lui istruzioni dettagliate su come intervenire attraverso le forze dell’ordine per evitare che questo possa succedere».

Silvio Berlusconi, 23 ottobre:

«Non ho mai detto né pensato che servisse mandare la polizia nelle scuole. I titoli dei giornali che ho potuto scorrere sono lontani dalla realtà».

 

 

Francesco Cossiga, 23 ottobre:

«Maroni dovrebbe fare quel che feci io quand’ero ministro dell’Interni. Ritirare le forze di polizia dalle strade e dalle università, infiltrare il movimento con agenti provocatori pronti a tutto, e lasciare che per una decina di giorni i manifestanti devastino i negozi, diano fuoco alle macchine e mettano a ferro e fuoco le città. Dopo di che, forti del consenso popolare, il suono delle sirene delle ambulanze dovrà sovrastare quello delle auto di polizia e carabinieri. Le forze dell’ordine non dovrebbero avere pietà e mandarli tutti in ospedale. Non arrestarli, che tanto poi i magistrati li rimetterebbero subito in libertà, ma picchiarli e picchiare anche quei docenti che li fomentano. Soprattutto i docenti. Non quelli anziani, certo, ma le maestre ragazzine sì»

Bookmark and Share

 

 

Questa voce è stata pubblicata in informazione, italia, politica e contrassegnata con , , , , , . Contrassegna il permalink.

3 risposte a Dichiarazioni

  1. Mich ha detto:

    😀
    Qualcuno dica agli infermieri di Cossiga di non fare più confusione con i dosaggi delle medicine.

  2. roy ha detto:

    @mich: Cossiga negli anni di piombo quando è stato ministro degli interni ha messo in pratica quello che ora dice; molti sono morti e molti hanno subito violenze per questo; ma persi come siamo a sentire le sciocchezze della televisione ce ne dimentichiamo; i dosaggi delle medicine sono giusti, purtroppo

  3. Mich ha detto:

    Non credo proprio che ci sia la necessità di infiltrare agenti e James Bond tra i branchi di giovani manifestanti per aizzarli a sfasciare vetrine e a bruciare le macchine, mi pare che ci riescano benissimo da soli (invece sul fatto che si siano sfruttati i disordini per avere il consenso popolare nelle repressioni si potrebbe magari discutere).

    Cossiga purtroppo (per lui) da un po’ crede di vivere in un film di spionaggio, e lo si è capito anche in altre occasioni.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...