Opposizione sempre e comunque

 

Premesso che non sono certo un sostenitore della Lega, e questo lo si era già potuto capire, non capisco il perchè delle reazioni alla proposta del Governo di regolamentare l’accesso alla scuola dell’obbligo dei bambini stranieri. Ovviamente le finalità di chi ha proposto queste misure sono tutte politiche e per quanto mi riguarda partono da presupposti sbagliati, ma siamo sicuri che gli effetti reali sarebbero così negativi?

A volte sembra che, sia da una parte che dall’altra, si risponda alle proposte altrui senza pensare, partendo subito all’attacco e bollando ogni iniziativa come profondamente sbagliata. Proviamo ad analizzare con calma le misure, prima di emettere giudizi.

La mozione approvata ieri alla Camera (modificata in alcuni termini su richiesta di esponenti della stessa maggioranza) prevede l’accesso alle scuole dell’obbligo degli stranieri solo dopo il superamento di un test di valutazione delle conoscenze (immagino linguistiche). Attenzione, il test non autorizza l’ingresso (come nella prima versione della proposta), ma lo favorisce. I bambini che non dimostrano un livello sufficiente (spesso non conoscono una sola parola di italiano) sono comunque inseriti in classi “speciali” con programmi adatti a far recuperare loro la preparazione necessaria per poter affrontare al scuola italiana.

Capisco che la prima reazione possa essere quella di gridare allo scandalo e al rischio di discriminazione, segregazione in classi ghetto e così via. Ma poi, se si pensa con razionalità, si capisce che non è una proposta così sbagliata: l’integrazione deve assolutamente avvenire, ma dubito che ciò possa avvenire semplicemente mettendo insieme bambini italiani e stranieri in una classe, sperando che i secondi imparino sia la lingua, sia le altre materie. Per quanto possa escogitare nuovi sistemi, chi non vuole l’integrazione e l’aumento del numero di stranieri combatte una battaglia già persa: non so se siete mai passati accanto a un asilo o scuola materna e vi siete accorti che i bimbi stranieri sono molto numerosi, a volte la maggioranza.

Insomma il tema è complicato e si presta a numerose interpretazioni per trovare una soluzione, e capisco che anche il mio pensiero possa apparire confuso e complicato. Ma il fatto è che non esistono questioni semplici, e ragionare in modo semplice e manicheo, come qualcuno sta cercando di insegnarci, può essere molto pericoloso.

Voi cosa ne pensate?

Bookmark and Share

 

Advertisements
Questa voce è stata pubblicata in italia, politica e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

12 risposte a Opposizione sempre e comunque

  1. wowbagger42 ha detto:

    Queste misure sono tutte politiche e i presupposti sbagliati?
    Non pensi di avere un’ostilità preconcetta? No perchè la proposta ha il chiaro intento di favorire l’integrazione laddove possibile (ovvero nei bambini), per non ritrovarsi tra qualche anno a sentire il proprio inno nazionale fischiato da gente che abita nel tuo stesso paese (sputa nel piatto in cui mangia).
    Insomma, non solo ha effetti positivi, ma positivi sono anche le sue motivazioni: o pensi che per favorire l’integrazione la Lega voglia inizialmente e a breve termine discriminare dei bambini? (o che la Lega sia tanto stupida da dire che è per favorire l’integrazione e in realtà non lo è?)
    Spero che tu non intendessi dire quello che hai veramente detto, ma ne ho qualche dubbio!
    E allora ti invito nell’ottica di una sana e democratica opposizione costruttiva a riconoscere le cose per quello che sono, ma forse devo accontentarmi del fatto che almeno riconosci che gli effetti sono positivi…
    Ma già il titolo lascia poche speranze.

  2. batta ha detto:

    Discorso confuso, ma cerco di rispondere wow:
    innanzitutto penso che tu abbia frainteso, il titolo si riferisce alla reazione dell’opposizione, appunto viziata da preconcetti ideologici. Non analizzano le proposte, rispondono solo “No” (vale anche per la maggioranza). E questo secondo me è sbagliato.

    Ho cercato di dire che la proposta va valutata con attenzione e potrebbe nel complesso avere effetti positivi, di integrazione; questo nonostante il fatto che non credo proprio che la Lega abbia come obiettivo proprio l’integrazione. Tu pensi così?
    No perchè allora devo essermi perso qualcosa negli ultimi vent’anni… Non mi pare che la Lega abbia mai portato avanti una politica di accoglienza e integrazione degli stranieri in Italia. Va bene tutto ma non prendiamoci in giro wowbagger…

    Tutto mi aspettavo meno che di essere accusato di faziosità ideologica proprio nel post in cui cerco di valutare positivamente una proposta della Lega! 🙂

  3. wowbagger42 ha detto:

    La Lega non ha mai portato avanti una politica di accoglienza e integrazione, finora, eppure la proposta è sua, non di casini, non di berlusconi, non dei verdi… Incredibile, no? E infatti mezza Italia pensa già si tratti di razzismo 😉

  4. batta ha detto:

    Chissà perchè…saranno tutti prevenuti? 🙂

  5. wowbagger42 ha detto:

    Altrimenti perchè definirla razzista?

  6. teo ha detto:

    Saranno tutti prevenuti???
    E certo che sono tutti prevenuti! tu sei il primo!

    Questo essere prevenuti è limpidissimo, lo dimostra il fatto che il ministro che più si è distinto per riforme costruttive, Maroni, viene criticato con ipocrite accuse!
    Il tuo ragionamento caro batta, mi sembra troppo semplicistico e manicheo: lega = razzismo… ma dai, non prendiamoci in giro.
    Borghezio è stato “scomunicato” dalla lega tempo fa.

  7. batta ha detto:

    Teo la tua mi pare una provocazione bella e buona, ma non voglio darti soddisfazione! 🙂

    Ripeto, non posso essere accusato di faziosità proprio quando cerco di valutare positivamente una proposta della Lega!
    Sappiamo tutti benissimo che il loro intento non è umanitario, ma questo importa fino a un certo punto, se la proposta funziona davvero a favorire l’integrazione. Se fosse davvero così potrebbe venirne fuori un autogol clamoroso per la Lega!

    Se hai notato Teo, ho criticato anche e soprattutto chi ha detto no a questa proposta senza neanche pensare, e senza valutarla attentamente.
    Per esempio, pochi sanno che questo modello è adottato in Francia da decenni, e li l’integrazione c’è davvero, anche grazie alle classi di accoglienza.
    E pochi sanno che lo stesso modello è già stato adottato da diverse scuole in Emilia, dove le percentuali di stranieri toccano il 30-40%.

    Soprattutto su temi così delicati, la semplificazione eccessiva è molto pericolosa.

  8. teo ha detto:

    “Sappiamo tutti benissimo che il loro intento non è umanitario…. Se fosse davvero così potrebbe venirne fuori un autogol clamoroso per la Lega!”

    Boh… potrebbe anche trattarsi di un gol da cineteca..

  9. roy ha detto:

    Una sintesi delle “riforme costruttive” del ministero dell’interno?

  10. teo ha detto:

    Premettendo il ruolo di maroni nell’emergenza rifiuti…. Mmm che ne dici del censimento nei campi nomadi?
    settimane a offendere, insultare… per un provvedimento in linea con il diritto comunitario!

    Ma il peso di queste opposizioni si è visto in questi giorni: meno della metà delle persone scese per le strade sapeva perchè stesse manifestando….

  11. roy ha detto:

    Ammetto di non aver seguito il ruolo del Ministro dell’interno nell’emergenza rifiuti, stordito dalle conferenze stampa del Presidente del consiglio; quanto al censimento non mi pongo alcun problema preconcetto, ma non so esattamente a che cosa è servito.
    Se ricordo bene doveva essere il presupposto per l’espusione degli irregolari (rom non italiani): credo che se anche dieci su mille fossero stati effettivamente accompagnati fisicamente alla frontiera o messi su un aereo per la Romania o la Bosnia – come la legge vorrebbe, come sarebbe giusto fare, ma non si è capaci di fare, per l’incompetenza e la svogliatezza degli apparati – ce lo saremmo visto e rivisto ai telegiornali.
    Il problema non è il razzismo: il problema è che i problemi non si risolvono coi proclami, ma con l’intelligenza e la brillantezza dei “tecnici” in ogni settore (so che Maroni è una persona intelligente; credo sia circondato da una schiera di mediocri mestieranti; credo che la sua parte politica non sia capace di attrarre intelligenze e competenze)

  12. teo ha detto:

    Perfettamente d’accordo con te sulla conclusione: l’incompetenza e la svogliatezza regnano sovrani purtroppo.
    Per ogni politico intelligente (maroni) ne trovi mille non all’altezza, è questo il male del paese.

    Non credo naturalmente che sia solo la lega incapace di attrarre intelligenze e competenze…
    Tutti quelli che si dannano l’anima chiedendosi perchè abbia vinto l’elezioni il governo berlusconi (con tutti i suoi difetti) troverebbero una facile risposta se magari si domandassero: ma perchè avrebbe dovuto vincere il pd?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...