Flip-flop Obama

foto di barjack su flickr

 

E’ questa l’espressione usata da molti media americani per indicare una persona che cambia spesso idea e senza un apparente valido motivo. Di questi tempi viene spesso accostata al candidato Democratico Barack Obama per le sue dichiarazioni. Saprete tutti che il 26 giugno la Corte Suprema si è pronunciata (5 voti a 4) contro la legge che limitava l’uso di armi nella città di Washington, demolendo praticamente tutti i limiti rimasti al possesso e all’utilizzo di armi da fuoco. Questo ha provocato ovviamente reazioni accese su tutti i fronti.

Attese erano le dichiarazioni dei candidati alla presidenza: il repubblicano McCain ha ovviamente applaudito alla decisione della Corte, ma più controversa è stata la reazione di Obama. Sconfessando la sua linea precedente, anche il candidato democratico si è schierato a favore della decisione. A Novembre infatti così parlava di quella stessa legge oggi sotto accusa:

“we can recognize and respect the rights of law-abiding gun owners and the right of local communities to enact common sense laws to combat violence and save lives. [Obama believes] the D.C. handgun law is constitutional

Ma oggi così cerca di cambiare le cose, per sminuire l’importanza di quello che ha affermato: 

“That statement was obviously an inartful attempt to explain the Senator’s consistent position”

Non era più semplice dire che ha cambiato idea? Succede, e anzi spesso è sintomo di intelligenza.

Piccola nota: nonostante queste dichiarazioni, la NRA ha in programma di spendere 15 milioni di dollari in campagna elettorale per dipingerlo come contro le armi, per aiutare McCain a mantenere la Casa Bianca repubblicana. 

Detto questo, della questione in sè posso dire che, come sempre, è più complicato di quanto sembra (questo articolo del New York Times aiuta ad orientarsi): studi e ricerche che partono dagli stessi dati e arrivano a conclusioni diverse, confusione, un background culturale fortissimo non aiutano a fare chiarezza. La questione è semplice, la soluzione no: più armi vogliono dire più possibilità di difesa e quindi più sicurezza, oppure più possibilità di incidenti e uso improprio?

Secondo il mio modesto punto di vista, non dovrebbe neanche esserci discussione: un’arma in ogni casa è una follia, comporta più problemi che vantaggi.

Voi cosa ne pensate?

Bookmark and Share

 

Advertisements
Questa voce è stata pubblicata in informazione, politica, usa e contrassegnata con , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

4 risposte a Flip-flop Obama

  1. Mich ha detto:

    La questione del legame tra armi e delitti non è scontata come sembra, e fai bene e sottolinearne la complessità.
    Nel caso specifico degli USA non sono così sicuro che il numero di delitti sia legato al numero delle armi. Si pensi a paesi come il Canada o la Svizzera, pieni di fucili ma..tranquilli.

    “I believe that guns don’t kill people; husbands that come home early do.” 🙂 Buona permanenza dallo Zio Sam, Batta!

  2. batta ha detto:

    No infatti: il Canada è spesso usato come paragone proprio dagli stessi americani. Tantissime armi (sono tutti cacciatori), praticamente nessun omicidio.

    Se fosse un sillogismo, la conclusione sarebbe: gli americani sono un popolo di assassini nati! 🙂
    Non lo penso, tranquilli; ma sono certamente particolari sotto moltissimi punti di vista…

    Grazie Mich!

  3. teo ha detto:

    Riguardo obama: beh.. i democratici si distinguono ultimamente per avere idee chiarissime! il buon veltroni, che da obama ha preso tutto, dal nome del partito allo slogan, ne è la dimostrazione vivente… ringraziamo crozza che appena può lo fa notare!!!

    Riguardo le armi: non capisco alla fine la tua posizione batta… dici che la soluzione non è facile (e qui ti posso dare ragione, è impossibile sapere cosa passi nella mente di un uomo)… e poi affermi che la discussione non dovrebbe nemmeno esserci per te, perchè avere un’arma in casa è una follia.
    è un ragionamento semplicistico il tuo: come puoi conoscere la gravità delle situazioni che portano una persona ad acquistare un’arma per la propria difesa personale? Ci sono 44 omicidi al giorno… ci credo che uno voglia difendersi.
    Come ci hai mostrato, in africa in casa hanno i lanciarazzi….

    P.s. e cmq, se volessi essere coerente con alcune tue precedenti dichiarazioni, dovresti dire che il problema non sussiste soprattutto perchè “dura lex, sed lex”
    O vuoi anche tu assumere una posizione “democratica”?

  4. batta ha detto:

    McCain sfrutta l’incertezza di Obama su alcuni temi smascherando i suoi cambiamenti di opinione: http://www.repubblica.it/2008/01/speciale/altri/2008primarie/mcain-web/mcain-web.html

    E in inglese: http://blog.wired.com/27bstroke6/2008/07/mccain-campaign.html

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...