Norma salva-tutti

 

«Non esiste una norma salva-premier. Ho indignazione di questo e dirò ai miei legali che io non voglio approfittare di questa norma perchè voglio allontanare qualunque sospetto. Questa è una norma salva-tutti»

«Sono innocente, lo giuro sui miei figli»

Secondo voi Berlusconi approfitterà della possibilità di rinunciare alla sospensione, prevista dal comma 8, art 2 bis del decreto sicurezza? Se così fosse, le polemiche di questi giorni saranno state vane, e le accuse a lui rivolte parole al vento. Molte persone dovranno scusarsi. Ma credete davvero che ciò avverrà? Io no.

__________________________________

 

Ieri sera a La zanzara, interessante programma di approfondimento di Radio24: in risposta a un ascoltatore che sosteneva che Berlusconi, avendo vinto le elezioni ed essendo sostenuto dalla maggioranza del Paese, dovrebbe essere lasciato libero di governare senza subire processi, il conduttore (pro-tempore) Corrado Formigli ha risposto:

“Berlusconi ha dei processi. E’ colpevole o innocente? Abbiamo il diritto, come cittadini, di saperlo? Nel nostro ordinamento non esiste alcuna norma che dica che un leader politico è superiore alle leggi dello Stato. Berlusconi sarà sicuramente innocente, e una volta che lo avrà provato davanti ai giudici e davanti ad una corte sarà ancora più forte di fronte all’opinione pubblica del paese. Non esistono, in Italia, per la costituzione, persone al di sopra della legge.”

E ancora:

“Berlusconi, essendo il premier, dovrebbe essere un esempio per gli altri cittadini.” 

Sottoscrivo in pieno.

[via l’anti-zanzara]

Bookmark and Share

 

Questa voce è stata pubblicata in italia, politica e contrassegnata con , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Una risposta a Norma salva-tutti

  1. roy ha detto:

    Nel novembre 2000 è stata introdotta una norma (art. 132bis del decreto legislativo 28 luglio 1989, n. 271, disposizioni di attuazione del codice di procedura penale) che impone la trattazione prioritaria dei processi con detenuti.
    Quindi: quando il disegno di legge dice che la norma sulla sospensione dei processi serve “al fine di assicurare la priorità assoluta alla trattazione dei procedimenti di cui all’articolo 132-bis del decreto legislativo 28 luglio 1989, n. 271” dice una cosa inutile, perché la priorità c’è già e non serve una ulteriore norma blocca-processi.
    Quindi: quando un imputato che beneficerà della sospensione del suo processo – o uno dei suoi cantori – dice che la norma è fatta per il bene dei cittadini, forse non si accorge di dire una cosa inutile; forse dice una cosa non vera

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...