Primi problemi

 

 

Personalmente ho sempre visto la tecnologia Wimax come soluzione di molti problemi: la difficoltà di raggiungere alcune località con i cavi, la ristrettezza della banda, il problema dell’ultimo miglio (doppini di rame che prima dovevano portare solo qualche chiamata, ora devono sopportare diverse ADSL sempre connesse), e finalmente come la possibilità di avere Internet  disposizione sempre e dovunque! Abbinata a un dispositivo portatile (che so, un iPhone, meglio di un notebook) potrebbe rivoluzionare le nostre abitudini.

 Pochi si sono posti il problema che le nuove tecnologie sono sempre più complicate di quelle che vengono rimpiazzate. Adesso pare che qualcuno, una volta provata “su strada” l’applicazione di questa tecnologia, cominci a rendersi conto di quanto sia difficile mettere a punto una rete che funzioni bene per l’utente finale.

In Australia sta costruendo una rete di questo tipo la compagnia Buzz Broadband; devono aver incontrato molti problemi, perchè l’altro giorno, alla International Wimax Conference di Bangkok, il CEO Garth Freeman ha stupito la platea di addetti ai lavori definendo le prestazioni della rete wireless “un disastro“. Pare che il segnale abbia sia praticamente inesistente a soli 2km dalla sorgente, e che le prestazioni all’interno siano altrettanto scadenti, con ritardi del segnale che arrivano ai 1000 millisecondi. 

Altri problemi potrebbero riguardare l’assegnazione delle frequenze: il Wimax opera su frequenze che in alcuni Paesi sono già utilizzate da altre reti, commerciali o militari.

Insomma, questo non deve certo farci disperare sulle possibilità della nuova tecnologia, ma solo riflettere su quanto potrà accadere in futuro. Io spero sempre che presto potremo disporne tutti senza problemi! 

Bookmark and Share 

Questa voce è stata pubblicata in mondo, tech, web e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...