Giudici e politica

Quando si discute in Italia sulle influenze del potere politico su quello giudiziario, e si accusano i giudici politicizzati e ideologicamente schierati, sarebbe utile provare ad allargare l’orizzonte dell’analisi e guardare a un Paese preso sempre (e a volte a sproposito) come modello di democrazia.

Negli Stati Uniti i giudici della Corte Suprema sono di nomina presidenziale, e in questi giorni si sta accendendo un grosso dibattito su quanto possano e debbano essere politicamente schierati: è stato fatto addirittura un calcolo della percentuale di decisioni “a destra” e “a sinistra” prese da ogni singolo giudice della Corte negli ultimi decenni (anche se mi riesce difficile capire come possano essere riconosciuti questi due tipi di voti su questioni strettamente giuridiche).

Ne viene fuori che i giudici nominati da presidenti conservatori votano compitamente “a destra”, molto più di quanto facciano i giudici liberal, apparentemente più equilibrati nelle loro decisioni.

Vogliamo arrivare a questo anche in Italia? Certo, i giudici della Corte Costituzionale sono già in parte di nomina politica, ma non si tiene traccia dei loro singoli voti, la Corte si esprime collegialmente. Ma ultimamente ci sono stati segnali preoccupanti in questo senso, ad esempio con il tentativo di Berlusconi all’indomani della bocciatura del Lodo Alfano di delegittimare i giudici costituzionali ricordando che la maggioranza di essi era stata eletta “dalla sinistra” (parlamento o Presidenti della Repubblica, per lui fa lo stesso).

Io credo che la Corte abbia anche una funzione politica, ma solo in senso lato, nella misura in cui ogni intervento sulla sfera pubbliche e sui diritti dei cittadini è politica; quindi bisognerebbe evitare di connotare ideologicamente il potere giudiziario, a partire dai semplici giudici e fino ai suoi massimi rappresentanti, riconoscendo la sua funzione principalmente tecnica.

Bookmark and Share

About these ads
Questa voce è stata pubblicata in italia, mondo, politica, usa e contrassegnata con , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...